Cincilla

Il cincillà è un roditore appartenente alla classe dei mammiferi e originario delle zone dell’America latina, soprattutto Cile, Bolivia e Perù; il suo nome infatti, sembra derivare dal nome di una tribù, i Chincas, che ne utilizzavano la pelliccia per coprirsi: proprio a causa della pelliccia pregiata sono arrivati quasi all’estinzione. Nello stato selvatico, lo si trova nelle zone rocciose, con scarsa vegetazione e in altitudini anche superiori ai 5000 metri. Il cincilla è un animale notturno che dorme durante il giorno e che si sveglia a partire dal crepuscolo; durante la notte invece, è davvero attivo: ama correre e saltare ovunque ed esplorare qualsiasi spazio. Sebbene possa essere facilmente addomesticato, a differenza di un qualsiasi altro amico a quattro zampe, il cincillà non ama farsi coccolare e non gradisce essere toccato.Naturalmente il colore del manto del Cincillà è il grigio, ... continua

Altre notizie inerenti: Cincilla


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
        prosegui ... , che viene definito appunto "standard"; tutti gli altri colori nei quali possono essere trovati sono delle mutazioni, cioè creati a partire dagli incroci effettuati dall’uomo. I colori provenienti da queste mutazioni sono Beige, Pink White, Wilson White, Black Velvet, Ebony, VIolet, Sapphire e Pastel; naturalmente incrociando a loro volta questi colori se ne sono ottenuti molti altri. Nonostante l’età media di un cincillà sia di 20 anni, raggiungono la piena capacità sessuale già a sette mesi; il periodo di gestazione è di 111 giorni e, in un parto regolare, nascono normalmente due soli cuccioli che dopo qualche giorno dalla nascita sono già indipendenti dalla madre.I cincillà, essendo animali molto attivi, hanno bisogno di ampi spazi nei quali potersi muovere; la gabbia ideale nella quale farli soggiornare dovrebbe essere attrezzata con dei ripiani e magari anche dei rami per permettergli di avere i nascondigli che tanto amano. La gabbia va inoltre alloggiata in un luogo tranquillo, lontano dai rumori troppo forti e dalle correnti d’aria o dai colpi di calore. Per quanto riguarda l’alimentazione da sottoporgli, è importante avere a disposizione sempre del fieno fresco e magari un po’ di pellet specifico per cincillà oltre ad una porzione giornaliera di cibo fresco (da introdurre gradualmente nella sua dieta). Il cibo secco da somministrare non deve però contenere semi, granaglie o della frutta secca, bensì proteine e fibre.